Gruppi di confronto attivo

Il gruppo di confronto si connota quale spazio di pensiero, riflessione, approfondimento e formazione; sono uno spazio in cui si sospende momentaneamente l'operatività dell'intervento educativo per confrontarsi con punti diversi dal proprio. Il racconto del proprio rapporto con l'alunno permette all'operatore di riflettere sul suo operato ecomprendere degli aspetti della relazione, ponendo particolare attenzione ai vissuti e al coinvolgimento emotivo degli operatori.

Destinatari e obiettivi

I docenti e coordinatori dei corsi professionali rivolti all'adempimento dell'obbligo formativo.

Obiettivi

  • definizione di uno spazio di confronto utile per affrontare le difficoltà legate alla presenza di difficoltà comportamentali, emotive, relazionali, d'apprendimento ecc.;
  • formazione degli operatori;
  • analisi delle modalità operative e individuazione di strategie operative alternative utili nella gestione del rapporto quotidiano con l'alunno e la classe;
  • lavoro sull'attivazione di canali di comunicazione mirati a raggiungere più efficacemente non solo i minori, ma anche la rete di appartenenza (famiglie, comunità ecc.).
  • diminuire il rischio che l'operatore vada incontro a stati di stress o burn-out.

Modalità di realizzazione

Si prevedono 8 incontri di gruppo della durata di 3 ore, a cadenza mensile. Gli incontri saranno suddivisi in due momenti, la parte iniziale degli incontri verrà dedicata all'approfondimento a livello teorico di temi relativi l'adolescenza, la seconda parte degli incontri sarà dedicata alla discussione dei casi portati dai docenti e coordinatori.

Personale coinvolto

Gli incontri saranno condotti da due professionisti che fungeranno da conduttore e da facilitatore.

Per Informazioni e iscrizioni